Le ultime da Eusebio Energia

Addio vecchia linea aerea di Margherita – Ponteverde

Eusebio Energia prosegue con lo smantellamento dei cavi e dei tralicci della vecchia linea aerea di Recoaro Terme.

 

La vecchia linea aerea che passa proprio nel mezzo al paese di Recoaro Terme sarà presto completamente dismessa. La linea in questione, risalente agli anni 1920, fu costruita per volere della proprietà Marzotto, per lo sfruttamento delle risorse idroelettriche della valle.

 

Dopo essere rimasta immutata per diversi anni, la linea è stata inglobata nei nuovi insediamenti sorti man mano fino ai giorni nostri. Subentrata alla Marzotto nella proprietà e nella gestione degli impianti, Eusebio Energia ha da qualche anno avviato una serie di importanti investimenti per la sua completa demolizione.

 

Con la costruzione ultimata di recente di una nuova cabina ENEL in prossimità della centrale Frizzi, le centrali Bruni, Frizzi e Margherita sono state collegate direttamente alle rete consentendo lo smantellamento del tratto di linea che passa proprio nel centro del paese.
La dismissione di questo tratto prevede due momenti distinti: prima la calata e il recupero dei cavi che è in fase di ultimazione, poi la demolizione dei tralicci che verrà portata a termine entro la fine di quest’anno. Nello stesso tratto si sta anche procedendo al recupero della linea telefonica e dei relativi sostegni.
E’ già in fase esecutiva la costruzione di una nuova cabina di consegna presso la centrale Ponte Verde: entro la fine dell’anno, a lavori terminati, sarà possibile demolire un altro tratto di linea fino alla centrale Righellati.
“Quello che Eusebio Energia sta portando avanti in questi anni  – osserva Luigi Eusebio –  è un progetto integrato di sostenibilità ambientale. Alla demolizione della linea aerea si affianca il rinnovo tecnico di diversi impianti. L’obiettivo è proprio quello di migliorare per tutte le nostre centrali l’impatto ambientale sul territorio. Quello di Recoaro Terme è  un territorio a forte vocazione “idroelettrica” dove l’energia prodotta è stata in passato la risorsa che ha permesso di alimentare le grandi fabbriche Marzotto che per decenni hanno dato lavoro e ricchezza a tutta la popolazione . Ora, consegnandola direttamente alla rete locale, possiamo affermare che molta parte del Comune di Recoaro Terme consuma nelle proprie abitazioni, o nei luoghi di lavoro, energia completamente Verde”.

 

Articolo pubblicato sul giornale “il giornale di Vicenza” (Marzo 2017)

Meno impatto sull’ambiente, più produttività

Sappiamo bene che lavorare con le energie rinnovabili vuol dire anche impegnarsi a garantire un’ottima produttività con il minore impatto sull’ambiente possibile. Per questo portiamo avanti da quattro anni un progetto di riqualificazione tecnologica di tutte le centrali idroelettriche. Nel 2014 i lavori di efficientamento sono iniziati con la centrale idroelettrica di Margherita nel comune di Recoaro Terme, provincia di Vicenza che grazie a questa riqualificazione ha avuto un aumento della producibilità atteso del 90%.

L’efficientamento delle centrali continua

Nel 2015 è stata la volta della centrale idroelettrica di Bruni, nel comune di Recoaro Terme, provincia di Vicenza, dove grazie al progetto di riqualificazione che portiamo avanti l’aumento di producibilità annuo atteso è stato del 30%.

 

Località: Recoaro Terme
Turbine installate: 
PELTON, n°2
Potenza: 
400 + 400 kW
Produzione annua: 
3.500.000 kWh

Nel 2016 riqualificazione per due centrali idroelettriche

Un anno intenso per il nostro progetto di efficientamento delle centrali. Sono state due infatti quelle che nel corso dello scorso anno hanno subito lavori di riqualificazione tecnologica. Quella di Ressalto ha aumentato la producibilità attesa del 50% quella di Torrebelvicino del 65%.